Expo Milano 2015: il giro del mondo in 1 giorno

expo2015930cf8c3a6be62f2877cff000071f215

Finalmente ora che ho avuto l’occasione di visitare l’esposizione universale di Milano dedicata al cibo posso avere l’onore di raccontarvi le mie emozioni!

Per cominciare lo spazio espositivo è immenso e appena arrivati si è investiti subito da un’atmosfera di gioia e festa, poi ancora da luci, suoni e colori di tutto il mondo. Intorno avevo miriadi di persone felici e curiose di scoprire e assaporare usi e tradizioni di altri paesi.Nonostante le file per entrare nei vari padiglioni, il tutto è ripagato dalla bellezza, le novità e punti di vista che ogni angolo del mondo vuole comunicare a ognuno di noi. Assolutamente imperdibili per bellezza e creatività, lungo il decumano, le composizioni dedicate a pane, pasta, carne…composte dal premio Oscar Dante Ferretti (le avrò fotografate circa mille volte da tutte le angolazioni! Semplicemente strepitose!)

Imponente, l’Albero della Vita che insieme alla futuristica struttura di palazzo Italia creano un duetto che lasciano lo spettatore senza fiato, ancor di più alle luci del tramonto! Per quanto riguarda il cibo non potò dirvi di aver assaggiato cibi strani e curiosi ma mi sono comunque deliziate con le nostre specialità della cucina regionale (per me vince il pesto ligure!!).

I padiglioni inutile dire sono tantissimi e in un solo giorno è impossibile visitarli tutti ma vi consiglio di visitare il “padiglione zero” all’entrata che riassume un po’ la storia del cibo di ogni paese e le difficoltà di nutrire il pianeta. Naturalmente descrivervi le sensazioni provate è impossibile ma posso dirvi ad esempio che il padiglione del Nepal è davvero affascinante , sarete avvolti e abbracciati da un senso di spiritualità, rispetto e dignità molto forte. Tecnologico e anche molto divertente il Giappone, che con il sorriso racconta la propria cucina e tradizione con in più una piccola sorpresa… non resterete delusi nonostante l’attesa! Degno di nota gli Emirati Arabi una fusione perfetta tra avanguardia tecnica e rispetto per la tradizione, senza il passato non avrebbero costruito il loro futuro nonostante le tante difficoltà offerte dall’inospitale deserto, il tutto visto attraverso gli occhi di una bambina. Vedrete che il messaggio vi farà riflettere sullo spreco di risorse preziose e forse ci penserete due volte prima di aprire il rubinetto e far scorrere cascate d’acqua! Se avrete la possibilità visitate Expo Milano sarà come essere ospiti speciali alla festa del mondo!!

Potrebbe piacerti anche