Il baule più piccolo del mondo

Louis-Vuitton-Monogram-Petite-Malle

Oggi parliamo di un piccolo capolavoro d’ingegno e artigianato. Si sa, che le borse piacciono un po’ a tutte, seguendo l’eterno dilemma: “meglio borse o scarpe?” Per me vale la regola: entrambe!!

La storia di oggi ha radici antiche, si parte dal 1854, data in cui nobili viaggiatori scelgono gli eleganti bauli Louis Vuitton come compagni d’avventura, sino ad arrivare al 1929, quando Albert Kahn, si fa costruire un baule speciale e personalizzato (con tre crocette dipinte impresse sul bordo) quale segno di riconoscimento e per custodire le sue preziose macchine fotografiche.

Sin dalla metà dell’800 l’conico baule Louis Vuitton è diventato un vero “must” delle’eleganza, ambito, fotografato, celebrato e conosciuto dai più; oggi la sua storia continua e si rinnova grazie al direttore creativo della maison Nicolas Ghesquière. Il baule da viaggio diventa “mini” e ultra-glam, già diventato oggetto iconico, di fashioniste e fashion bloggers! Si chiama “Petite Malle” ed è di fatto il baule più piccolo del mondo. Proposto in tante fantasie e colori è un vero capolavoro, curato e dettagliato nei particolari e con inciso il segno di riconoscimento di Albert Kahn, le tre crocette. Bè, sarà un po’ come portare un pezzetto di storia della maison, ricco di fascino e tradizione.

Potrebbe piacerti anche