Crazy Fashion

Louis-Vuitton-SS15-Runway-Collection-3

Sicuramente la parola chiave della moda di questa primavera/estate sarà “divertimento!” con un tocco di pazzia. Per arrivare ben preparate ed essere più possibile al passo con i nuovi trend, possiamo iniziare a investire nella nuova stagione acquistando capi colorati, dai tagli stravaganti, e punto di forza con stampe eccentriche e assurde.

Lo abbiamo ripetuto più volte, la moda ormai sta cambiando velocemente, diventando sempre più eterogenea, mescolanze di stili e culture differenti, dando molto più spazio a creatività e sperimentazione, con un occhio puntato sul lavoro di stilisti emergenti che spesso fanno del prodotto artigianale e ben fatto il loro punto di forza. La moda, sempre più incline al divertimento, alla pazzia forse, con meno voglia di prendersi sul serio, meno perfetta ma più eclettica. Le sfilate assomigliano sempre più a degli “happening” e le collezioni sempre più colorate e ricche di nuovi spunti. Una moda in continua evoluzione, dove c’è spazio per tutti, a volte assurda, a volte nostalgica, ma forse la preferiamo ora!

Il mio lungo preambolo era doveroso per indicarvi e dedicare oggi la mia attenzione ai trend più spiritosi ed eccentrici, assoluti protagonisti di molte passerelle! Stampe estrose, accessori simili a giocattoli per bimbe un po’ troppo cresciute…. L’ispirazione arriva ovunque, da tutto ciò che ci circonda, il tutto condito da tanta voglia di spensieratezza!

Curiosi copricapo fioriti, maxi stampe e geometrie che s’incontrano e si mescolano a fiori stilizzati oversize, tutto questo nella collezione Disegual. Colori confetto, trafori, il grande ritorno della Medusa oversize che fa da padrona ad abiti trapezoidali e super colorati e maxi bag super accessoriate, è la collezione proposta da Versace. Fiori e pois, rouches e richiami al flamenco, giacchini da toreri, ricami e accessori preziosi, miniature di bambole in scatola portate come fossero valigie, queste le stravaganze nella collezione firmata Dolce & Gabbana; una moda sempre più autoreferenziale, che gioca con se stessa, a volte straniante. Giochi da bambini, maxi stelle e voglia di supereroi pronti a difenderci, forse dalla vita quotidiana per Stella Mc Cartney. Tanto rosa, il mondo dei balocchi, anzi lo stravagante mondo firmato Moschino, logo mania riproposto a ripetizione su abiti e accessori e tanta voglia di ridere e non prendersi mai sul serio, la donna come una bambola, un po’ frivola e spensierata, forse caricatura di se stessa. Forse troppo…ma ci sta! Una delle mie sfilate preferite, Louis Vuitton, giochi di trasparenze, top di rete, abiti super brillanti, paillettes iridescenti che ci accompagnano dalla sera alla mattina e una stampa decisamente accattivante, un po’ diners americano, phon, macchine, piegaciglia e borsette, il frivolo si unisce al materiale in una fusione di elementi eccentrici ma che funzionano alla perfezione.

Continue Reading

Una Vera Parigina

http_blog.livecoiffure.com_wp_content_uploads_2013_10_Ines_de_la_Fressange_3820x2000_21-11

Lasciamoci alle spalle le feste natalizie per entrare nel clima frenetico e forse più modaiolo del capodanno! Se siamo in vacanza o stiamo  per andarci, oggi voglio consigliarvi un libro per chiudere l’anno in bellezza! Più che un libro è una vera e propria guida, divertente e colorata, intitolata “la Parigina guida allo chic” scritto da Ines de la Fressange (icona di stile francese) in collaborazione con Sophie Gachet, giornalista di moda di Elle, ed è edito da Ippocampo. Da subito mi ha colpito la copertina e la rilegatura, copertina di pelle rosso fuoco con impressi caratteri e un bozzetto in oro.

Una guida per essere o diventare delle “perfette Parigine”. Personalmente amo molto Parigi e la considero un po’ come una seconda casa  e in questo libro sono contenuti, oltre a consigli di stile anche indirizzi di negozi e antiche boutique dove poter comprare oggetti di svariato genere, dall’abbigliamento agli accessori per la casa (alcuni indirizzi sono davvero curiosi e mi sono ripromessa di visitarli appena tornerò a Parigi!) Ci sono anche indirizzi per godersi un buon caffè o mangiare ottime specialità francesi, ma anche hotel dove alloggiare per un week-end, insomma una guida completa per respirare l’atmosfera parigina al cento per cento!

La vera parigina è discreta, ricercata al punto giusto e fa del “less is more” il suo dictat, a lei non interessa abbigliarsi come una principessa, ricca di capi all’ultima moda e gioielli, piuttosto preferisce possedere pezzi unici che la contraddistinguano dalla massa, magari scovati in qualche piccolo mercatino. Bè, io sono d’accordo e credo che la vera classe non risieda nella bellezza di una borsa o capo firmato oppure nei carati di un diamante, bensì la classe penso che sia una qualità innata e ciò che è davvero prezioso è sentirsi a proprio agio, sapersi muovere e parlare con grazia e un tocco di autoironia.

Scritto con chiarezza e un tocco d’ironia, è anche arricchito da divertenti illustrazioni fatte dalla stessa Ines, oltre a tantissime fotografie.

Continue Reading

Ispirazioni Folk

folk_tale_fashion_trend_for_fall_2014_2

Sogni e fantasie riprese da mondi lontani, atmosfere esotiche, antiche tradizioni…tutto questo si traduce su abiti e accessori con inserti di perline, intrecci di fili colorati che tessono magici disegni ripresi da culture antiche, stampe folk, nappe… quest’Inverno il mood è “etno-folk”!

Mix di mondi e tradizioni che s’incontrano e si mescolano in un meraviglioso “pastiche”, per creare capi e accessori ricercati, fuori dall’ordinario, per sognare posti esotici durante i mesi più rigidi dell’anno! Cappe, cappotti, borse, gonne, pull… ogni capo è contaminato da questa…”passione Folk”. Stampe jacquard, motivi tartan applicazioni indiane…mix curiosi ma da indossare e abbinare con moderazione, il rischio di scendere nel “ridicolo” è in agguato!

Personalmente amo questo stile e mi piace molto quando stili e culture differenti s’incontrano poiché la moda vive di cambiamento, novità e sperimentazione.

Vediamo nello specifico, dove possiamo trovare capi che seguono questo stile Folk.

– Da Topshop potrete trovare una ricca scelta, con tanti dei motivi che abbiamo appena citato, mantelle, abiti, cardigan, per abbinarli come più vi piace.

– Maglione in lana con stampa Navajo e frange, da So Allure.

– Maxi cappa multicolor, stile patchwork, by Valentino.

– Mix di applicazioni, inserti di jersey con stampa cocco, lana mohair, per i cardigan proposti da Max Mara.

– Pull ricamato effetto tappeto, by Liu-Jo Jeans.

– Mantella con frange e stampa geometrica, da OVS.

– Sciarpe extralong con motivi jacquard e nappe in lana, by Etro.

– Doctor bag con coda di volpe, nappa in camoscio e tessuto etnico stampato, da Blugirl.

– Zainetto in cuoio e tessuto stampa Navajo, da Accessories.

DA ABBINARE CON:

– Maxi pull in lana con dettagli folk, stampe o patchwork (coloratissimo!)

– Denim cinque tasche (lavaggio scuro).

– Boots in vernice nera.

– Tracolla di pelle.

– Maxi sciarpa (da indossare a giri leggeri attorno al collo, lasciandola ricadere morbidamente sulle spalle).

 

Continue Reading

Chi vuole una pochette?

1070796_fpx.tif

Quando indossiamo qualcosa di elegante, in occasione di una festa o per un evento importante anche la borsa cambia a seconda dell’outfit scelto e spesso scegliere la borsa adeguata è un vero dilemma! La maggior parte di noi che considerano la borsa un po’ come…l’estensione di casa propria o come un piccolo “cassetto” d’emergenza è messa alle strette nella scelta di una clutch o pochette in occasione delle feste o semplicemente per le uscite serali! Ora che il Natale e Capodanno si avvicinano avere una clutch nell’armadio è quasi un obbligo, per indossarla con gli abiti più eleganti, di colore nero o blu scuro, in raso o pelle per abbinarla un po’ con tutto e andare sul sicuro, ma…se avete intenzione di fare faville e di stupire tutti con il vostro outft natalizio ci sono per voi delle ottime proposte!

Da “accessorize” potrete trovare clutch o pochette preziose, decorate da perline, paillettes e applicazioni 3d di farfalle e fiori, per brillare ed essere glamour nelle occasioni speciali! Tra le mie preferite?

–  Clutch rigida “Lexi” a forma di conchiglia interamente decorata da maxi perle e cristalli, assolutamente un “Must Have!”

–  Clutch con farfalle effetto 3d “Candice”.

–  Pochette “Ramena” con applicazioni in perline che creano un effetto geometrico in stile decò.

–  Pochette “Starlet” un’esplosione di stelle ricamate come fuochi d’artificio!

Altri consigli per acquistare una clutch speciale:

– Clutch rigida con la forma di una grande bocca rossa, per essere stravaganti e divertenti, questa la proposta di Lulu Guinness.

– Da Tory Burch classe ed eleganza con la clutch “Reva” in pelle nera con maxi logo a vista, un classico! Pelle effetto serpente per la pochette “Diana” con chiusura gioiello, semplice e per ogni occasione!

– Per Gucci la pochette “Broadway” in pelle metallizzata, colori accessi e chiusura gioiello. Pelle dai colori pop per la pochette “Soho”, con nappa laterale. Fresca e giovane la pochette “Bright” la mia preferita, semplice e funzionale.

– Clutch e pochette per ogni stile, in pelle semplice o rigida e ricamata, by Next.

– Giochi di cristalli che creano splendidi fiori d’inverno per United Colors of Benetton.

– Pochette in pelliccia bianca o clutch bicolor rigida effetto coccodrillo, da Zara.

Naturalmente potrei andare avanti all’infinito, ma questi sono solo alcuni dei miei consigli un po’ per tutti i gusti, sta solo a voi scegliere la pochette che sarà la vostra fedele compagna durante le feste, portando ben volentieri un “piccolo pezzo di casa vostra!”

Continue Reading

VM Gioielli

content_atelier_vm_icona_5

C’è un brand milanese di gioielli, che ha un sapore tutto particolare, al primo impatto queste creazioni sembrano uscire da una fiaba, pietre naturali, quarzi, ametiste, perle incastonate con leggerezza e maestria da montature in oro 18 k . Artigianalità, raffinatezza e cura nella scelta e nell’accostamento dei materiali, lavorazioni sottili che mettono in risalto la bellezza delle pietre naturali senza appesantirle. Sono rimasta piacevolmente colpita da questo brand di gioielli, soprattutto per la semplicità di ogni creazione, in più c’è anche molta varietà di stile, da quello più romantico al mood più aggressivo.

Bellissimi gli anelli a intreccio con piccole foglie d’oro e fiori, colorati i bracciali e collane con catena in oro e nappe colorate, divertenti le piccole medagliette rotonde con frasi e simboli incisi, più rock gli orecchini con borchia a punta d’oro e i bracciali con cordoncino di pelle.

Il pezzo che però più mi ha colpito è sicuramente il bracciale costruito con un sottile cordoncino colorato e una piccola perla naturale al centro, raffinato e di grande impatto. Anche il packaging è pulito ed essenziale, un grande fiocco su una bustina trasparente contenente il vostro acquisto e nel caso del mio (il bracciale con la perla) era accompagnato da una frase “si dice della perla che sia lacrima di conchiglia”.

Scoprite questo brand a Milano, atelier via C. Correnti 26, da “Excelsior” Galleria del Corso e anche a Roma da “Coin Excelsior” in via Cola di Rienzo.

Continue Reading

Magici Intrecci

come-creare-una-treccia-a-spina-di-pesce_324c45785222d6dc7c8ca226148e2d74

Se chiedete qual è l’acconciatura più “IN” del momento, vi rispondo subito: la treccia!

La treccia è una delle pettinature più antiche, oltre ad essere la base di moltissime acconciature. Da bambine chi non ha imparato a intrecciare i capelli sulle bambole o sulle chiome di malcapitate amiche o sorelle! La treccia base pur non essendo complicata da eseguire ha per se un effetto molto bello sui capelli, esaltandone colore e riflessi. Inoltre quest’acconciatura può essere arricchita anche da svariate combinazioni di mollettone, coroncine di fiori e nastri secondo l’effetto desiderato…ad esempio potete provare a intrecciare assieme alle ciocche di capelli un foulard colorato per un look divertente e sbarazzino. La treccia più cool del momento è leggermente spettinata, versione base o ancora di più se a spina di pesce, portata lateralmente per un’allure bohemien.

Se volete cimentarvi con tutte le varianti di trecce come quella olandese, alla francese, rovesciata, a cuore… vi consiglio un libro molto interessante sull’argomento: “Acconciature Fashion” di Christina Butcher edizioni RED! In questo testo vi saranno spiegate step by step, in modo chiaro e preciso e con l’ausilio di molte fotografie, ogni tipologia di acconciatura, partendo dalla coda fino allo chignon.

Continue Reading

Fashion Book

fabfound3

Oggi ho voglia di consigliarvi un’interessante e divertente lettura, naturalmente legata alla moda!

Il libro “the style strategy” scritto da Nina Garcia. Nina Garcia, origine Colombiana, vive e lavora stabilmente a New York, mamma ma anche donna in carriera collabora da tempo con case di moda e riviste del settore, tra le quali Marie Claire ed Elle. Nina è molto conosciuta anche per la sua partecipazione, in qualità di giudice, alla versione Americana del programma “project runway”.

Style strategy si presenta come una piccola guida di stile, dispensatrice di consigli ma anche curiosità, affinché ognuna di noi possa sentirsi più sicura di se stessa attraverso gli abiti. Il packaging del libro è accattivante ed elegante, copertina total gold e all’interno le divertenti illustrazioni di Ruben Toledo.

Questo non è il solito testo dedicato alla moda, bensì ho trovato particolarmente interessante l’intento che Nina illustra nei vari capitoli, ovvero creare una propria moda e una propria idea di stile fuori da ogni stereotipo, al fine di abbandonare le insicurezze e affrontare ogni parte della giornata con brio e forza. Un semplice abito naturalmente non può fare miracoli ma può aiutarci a farci sentire meglio, ad avere una nostra identità, poiché l’abito è anche il nostro mezzo di espressione che prima di tutti colpisce l’occhio.

Il rinnovamento di un guardaroba così come della nostra immagine, non necessitano di spendere cifre esose in capi costosi e appariscenti, bensì come spiega Nina, si possono recuperare abiti che già abbiamo donandogli una nuova vita. Nel libro sono contenute curiosità legate alla storia della moda , come ad esempio, la cosmetica già usata dagli antichi Egizi nel 4000 a.c., oppure ce durante la seconda guerra mondiale si usava la stoffa dei paracadute per confezionare la biancheria intima, ce ne sono tantissime altre e alcune davvero particolari!

Spero che questo libro vi piacerà, scrivete le vostre opinioni, poiché questo blog vive dei consigli e delle vostre esperienze, un mezzo per parlare di moda non solo attraverso fotografie di outfit perfetti. Chiudo con una delle frasi contenute ne libro e che rispecchia l’animo di Coachella Hipster:

“Avere stile significa sapere chi sei, che cosa vuoi e fregarsene.”

Gore Vidal.

Continue Reading

ALTAROMA: splendida passarella della moda romana

AltaRoma-DAIN-If-The-Shoe-Fits-2014-collage-courtesy-of-AVANT-GALLERY2014-480x722

Da alcuni anni Roma è diventata la capitale della creatività e dello spirito d’innovazione portato da tanti nuovi designer che operano nel campo della moda. Una fashion week capitolina che con due date, Gennaio e Luglio propone eventi e manifestazioni pronte a far conoscere al pubblico nuovi talenti emergenti della moda, oppure promuovendo rassegne e manifestazioni in favore della qualità e del gusto made in Italy (patrimonio da proteggere e salvaguardare per il futuro). A parer mio è anche molto bello e importante il supporto e la visibilità che l’evento da anche alle scuole di moda della capitale, attraverso le sfilate che nel mese di Gennaio concludono l’anno accademico degli studenti.

Personalmente posso esporvi la mia personale esperienza avendo partecipato alla sfilata “talents 2012” con l’accademia di costume e di moda; un’emozione unica e irripetibile che mi ha permesso dopo tre mesi di lavoro e progettazione dei vari outfit, di far conoscere le mie idee e il mio stile. Una valida opportunità per chi vuole affermarsi in questo campo di certo non facile. Moltissimi sono i giovani designer che amano la moda ma che per varie vicissitudini decidono di abbandonare la strada, non potendo permettersi di frequentare scuole prestigiose o affermate. Ma il bello di manifestazioni come queste è che tutti attraverso concorsi possono tentare o comunque farsi conoscere grazie soltanto al loro talento.

Una designer che prendo sempre come esempio è Stella Jean, che partecipa sempre all’evento Altaroma con i suoi outfit pieni di vitalità e colore che derivano dall’amore per le stampe e giochi di linee e colori arditi. Prossimamente ve la farò conoscere meglio grazie ad un articolo a lei dedicato…

Vera anima di Altaroma come detto in precedenza è il supporto per i giovani talenti e questo grazie ad un concorso conosciutissimo nel mondo: “who is on next?”. Il concorso è un vero e proprio progetto di scouting organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue Italia. Le categorie per partecipare sono varie dall’abbigliamento maschile e femminile fino agli accessori, una buona vetrina per farsi conoscere dedicato a brand emergenti e giovani designer.

Se per caso siete a Roma per trascorrere qualche giorno di vacanza o semplicemente vi siete incuriositi e amate il mondo della moda vi consiglio vivamente di visitare la mostra dedicata a tutti i finalisti del concorso “who ins on next?” che dal 2005 hanno partecipato alla manifestazione. La mostra è a Palazzo Braschi fino all’11 Settembre 2014.

Continue Reading

Baciate dal Sole

Coachella_Texture

Eccomi di nuovo per parlare un po’ con voi e condividere esperienze e consigli; il tema di oggi riguarda la bellezza e nello specifico la cura del viso durante l’estate. Il viso è una parte molto delicata del nostro corpo e per questo dobbiamo prendercene molta cura soprattutto durante il periodo estivo. Appesantire il volto con fondotinta molto coprenti può essere dannoso, occludere i pori e scatenare irritazioni date dal caldo eccessivo. Perciò come si può avere un viso “baciato dal sole” senza danni?

Certo con l’arrivo della bella stagione e di una sola giornata al mare il viso prende subito quello splendido colorito che gli Americani chiamano “healthy sun”, anche se dobbiamo sempre proteggerci con una crema con spf alto, il sole di Maggio o Giugno anche se sembra forte può rivelarsi un nemico dannoso per la pelle. Se non abbiamo la fortuna di trascorrere qualche piacevole fine settimana fuoriporta, prendere un po’ di colorito è ora facilissimo, grazie anche a ultime texture leggere e impalpabili contenute in polveri illuminanti, ciprie minerali e terre solari.

Il best seller delle terre solari a parer mio appartiene al marchio cosmetico Guerlain con la sua inimitabile linea di “terracotte”, adatte a tutti i tipi di pelle utili sia d’inverno sia d’estate. Novità Guerlain per questa estate 2014 è “sun celebration Guerlain” una terracotta mosaico su tonalità del rosa e arancione con un sole dorato al centro super illuminante. Ottimo prodotto è anche “sun fabric bronzer” di Giorgio Armani che come un deserto sabbioso scalda l’incarnato. Se invece siete già abbronzati e volete solo illuminare il viso durante le serate estive, provate la “poundre terre exotique” di Givenchy oppure “whisper of gilt” di MAC. Un ottimo prodotto anche rispetto al rapporto qualità prezzo lo propone Sephora con la polvere illuminante compatta nel colore “doré”.

Continue Reading

Eau de New York

image

Vi è mai capitato di camminare per strada e girarvi perché avete sentito un buonissimo profumo? Magari poi penserete…. “ora le chiedo che profumo indossa perché è buonissimo!”

Sappiate però che a ogni pelle si adatta poi il profumo che scegliamo, poiché il ph della pelle può esaltare più o meno una nota specifica presente nella fragranza. Io personalmente nella scelta del profumo sono molto difficile e per questo sono diventata monotematica a parte il classico per eccellenza CHANEL n.5, ho una classifica di profumi che non cambio mai:

– Narciso Rodriguez (rosa).

– Lovely di Sarah Jessica Parker.

– Armani Code.

– Escale à Portofino, Dior.

– Florabotanica, Balenciaga.

– La panthére, Cartier (una new entry che mi piace tantissimo!)

 

Oggi però voglio parlarvi di un profumo molto particolare che forse non tutti conosceranno, parlo del brand “Bond no.9” nato nel 2003 al numero 9 di Bond Street a New York. Ogni anno il marchio propone nuove fragranze da aggiungere alla già numerosa collezione, rendendo omaggio ai vari distretti della città di New York, la new entry del 2014 è “Hudson Yards”. La forza di Bond no.9 non è solo la particolarità di ogni essenza proposta ma anche la ricercatezza nelle note e nelle materie prime utilizzate, grazie anche alla alta concentrazione di oli essenziali, rendendo così la fragranza persistente a distanza di giorni. Anche il packaging è curato nei minimi dettagli, dalla particolare forma sinuosa della bottiglia alla scatola, dove è imballata. Ogni bottiglia può considerarsi quasi un pezzo da collezione, dove arte ed estrosità sono ben legate. Il mondo dell’arte è ben presente nel brand tanto da dedicare un intera collezione al genio di Andy Warhol con bottiglie che celebrano i suoi capolavori. Annualmente vengono anche create delle bottiglie “limited edition”, arricchite da cascate di cristalli Swarovski.

Tra le mie essenze preferite e che sento di consigliarvi:

– Central Park

– Scent of New York

– Broadway

– Little Italy

– The Hampton

Certo i prezzi di questi profumi sono un po’ proibitivi ma è un idea per un regalo speciale o solo per conoscere una rarità nel mondo del profumo!

Continue Reading