LV TEAM

image1

image1Giovdì 24 Maggio evento esclusivo Louis Vuitton “fifa world cup”, Coachella Hipster c’era e ora vi racconta di una serata speciale e super divertente con tutto ilimage2 team louis Vuitton-spazio etoile, Roma.

 

 

 

 

Calici di champagne, personalizzazioni only one night, atmosfera glam ma rilassata e per l’occasione l’opportunità di degustare una birra artigianale in puro stile Vuitton!
La boutique etoile ci accoglie con allegria e cordialità e siamo subito pronti per una foto formato polaroid, una partita ad un biliardino retrò, un tuffo nella realtà virtuale per simulare una combattuta partita calcistica anche se…l’esclusività della serata era tutta dedicata alla personalizzazione di borse, valigie e accessori con la stampa a tema calcio, naturalmente con  colori del team del cuore così come i simpatici braccialetti formato souvenir donati a fine serata in stile “LV ADDICTED!”

Continue Reading

A FASHIONABLE CITY

friday

Una delle capitali del fashion raccontata attraverso colori, disegni e splendide illustrazioni che ne catturano l’anima e le emozioni…

friday

Questi i mille volti di New York rappresentati nelle accattivanti tavole e sketch di Megan Hess e nel suo libro “Fashion victim a New York”.
Megan Hess è una graphic designer di talento, arriva al successo nel 2008 con le illustrazioni per il libro “Sex and the city” di Candance Bushell e da allora è diventata famosissima; i suoi disegni sono richiesti e apprezzati dai grandi nomi della moda, da Vogue a Vanity Fair fino a Dior, Chanel, Cartier, Balmain, Prada… solo per citarne alcuni.
Sfogliando le pagine del suo ultimo libro il lettore è guidato attraverso i tanti sketch di Megan alla scoperta di New York, non solo dal punto di vista fashion, bensì facendoci assaporare anche tradizioni, storie e piccoli segreti di una città al centro del mondo.
L’atmosfera newyorkese si respira appieno, l’aria di Central Park, la passione per l’arte con il museo Moma e Guggenheim, il glamour del met gala, la colorata confusione di Times Square, lo shopping più desiderato dal classico Tiffany&Co al multibrand Fivestory, un elegante aperitivo al King Cole bar passando per i deliziosi dolci a tinte pastello di Magnolia Bakery.
Un ritratto di una New York insolita, ricca di fascino che testimonia la passione e l’amore per una città in continuo mutamento; profumi, sapori, glamour… storie che Megan è brava a trasmettere attraverso l’inchiostro e una tavolozza di colori.

Continue Reading

Chanel Welcome to Rome

Schermata-2015-12-02-alle-13.11.42-550x366

Il primo Dicembre la città di Roma per un giorno si è rivestita del glamour e fascino parigino, grazie alla sfilata “métiers d’arts” che esalta la straordinaria maestria con cui ogni anno vengono confezionati gli abiti pret-à-porter e couture della maison Chanel. Ogni anno questo evento si celebra in una città differente e questa volta è toccato a Roma, in una notte stellata allo studio 5 di Cinecittà, in un atmosfera felliniana, Karl Lagerfeld ci ha ancora una volta deliziato e stupito portando a Roma un piccolo pezzo di Parigi, ricostruendo un quartiere con tanto di fiorista e bistrot dal gusto retrò. Spirito sospeso tra cinema e vita quotidiana, dove le modelle sfilano tra tavolini, marciapiedi o semplicemente escono agilmente dalla metro, una piccola realtà dove gli abiti richiamano sapori antichi, ricchi di tradizione e rigore sartoriale. Immancabili le giacchine e cappe in bouclè, abiti in pizzo, magici intrecci di perle e piume, forti i richiami alle origini del cinema, con nostalgiche atmosfere in bianco e nero da cinema muto (bellissima la borsetta stile macchine da presa logata Chanel!) Il legame tra cinema e moda è quanto mai fortissimo, non solo nella sfilata e messinscena bensì è stata anche l’occasione per Karl Lagerfeld di presentare il corto da lui diretto “once and forever” sulla vita di Coco Chanel, da giovane interpretata da Kristen Stweart e da adulta da Geraldine Chaplin. Entrambe le attrici sono state chiamate a partecipare attivamente durante la sfilata, in un percorso dove moda, cinema e realtà si rincorrono e si fondono seguendo lo spirito di Mademoiselle Chanel.

On the 1st December, Rome is became Paris, covering of parisian and glamour and charm tank to the fashion show “mètiers d’arts” that extols the tailoring masters of pret-à-porter and couture dresses by maison Chanel. Every year this event was placed in different cities and this time Chanel welcomes in Rome, in a starry night at the study 5 in Cinecittà, in an atmosphere like Fellini works, one more time Karl Lagerfeld amazes us bringing a little Paris piece in Rome, rebilting a little parisian district with a florist and bistrot with a retro fashion soul. A beautiful mood between cinema and everyday lif, where the models parade between small tables, pavements or going out by underground, a little reality piece where the dresses are connected with an ancient and traditional taste, rich of tailoring precision. Unfalling the bouclé jackets and cloaks, lace’s dresses, magic weaves with perls and feathers connect to the cinema’s origin with monochrome nostalgic atmosphere from silent cinema (gorgeaus the bag like movie camera with Chanel logo!) The tie between fashion and cinema is strong, not only in parade and performance but also is the opportunità for Karl Lagerfeld to show the movie “once and Forever” on Coco Chanel life, from youth (performer by Kristen Stweart) since maturity (performer by Geraldine Chaplin). Both actress have shared on parade in a beautiful journey between reality, cinema and fashion that are melting, following the Mademoiselle Chanel mood.

Continue Reading

Puntata Vincente

chanel-Finale-from-the-Fall-Winter-2015-2016-Haute-Couture-show

Unica, indissolubile eleganza, puro stile e creatività. Tutto questo è la sfilata Chanel A/I 2015-2016. Uno spettacolo imponente allestito nella splendida e raffinata atmosfera del Grand Palais a Parigi, clima super glam di un casinò di gran classe dove gli abiti sono i protagonisti ma le puntate al tavolo da gioco sono d’eccellenza, tra tutte una sofisticata Julienne Moore e l’eterna ribelle Kirsten Stewart con un look e taglio di capelli da urlo (dedicheremo proprio a lei un intero post sul suo stile eccentrico e ribelle che l’hanno contraddistinta nel suo percorso di attrice).

Nella sfilata maschile e femminile si fondono e “mischiano le carte” in un gioco d’incroci e richiami, completi e giacche dalla pulizia sartoriale, onnipresente black&white, ricami e applicazioni, la delicatezza del pizzo, immacolati colletti bianchi, capelli raccolti in un’aurea di rigore e perfezione accentuati dal trucco che risalta i lineamenti del volto con maestria. Bellissimo l’abito da sposa indossato da Kendall Jenner, bianco ma composto da giacca e pantalone, una sposa moderna e anticonvenzionale. L’eclettico genio Karl Lagerfeld ha colpito ancora nel segno dello stile e questa sfilata è per lui vincente come una puntata al casinò, inseguendo un ideale di moda che va oltre la semplice passerella bensì è un vero spettacolo d’idee, fantasia e coinvolgimento che lascia nello spettatore e in un futuro cliente la voglia e il desiderio d’indossare quel capo che lo ha emozionato.

Continue Reading

Il baule più piccolo del mondo

Louis-Vuitton-Monogram-Petite-Malle

Oggi parliamo di un piccolo capolavoro d’ingegno e artigianato. Si sa, che le borse piacciono un po’ a tutte, seguendo l’eterno dilemma: “meglio borse o scarpe?” Per me vale la regola: entrambe!!

La storia di oggi ha radici antiche, si parte dal 1854, data in cui nobili viaggiatori scelgono gli eleganti bauli Louis Vuitton come compagni d’avventura, sino ad arrivare al 1929, quando Albert Kahn, si fa costruire un baule speciale e personalizzato (con tre crocette dipinte impresse sul bordo) quale segno di riconoscimento e per custodire le sue preziose macchine fotografiche.

Sin dalla metà dell’800 l’conico baule Louis Vuitton è diventato un vero “must” delle’eleganza, ambito, fotografato, celebrato e conosciuto dai più; oggi la sua storia continua e si rinnova grazie al direttore creativo della maison Nicolas Ghesquière. Il baule da viaggio diventa “mini” e ultra-glam, già diventato oggetto iconico, di fashioniste e fashion bloggers! Si chiama “Petite Malle” ed è di fatto il baule più piccolo del mondo. Proposto in tante fantasie e colori è un vero capolavoro, curato e dettagliato nei particolari e con inciso il segno di riconoscimento di Albert Kahn, le tre crocette. Bè, sarà un po’ come portare un pezzetto di storia della maison, ricco di fascino e tradizione.

Continue Reading

Charlotte Olympia

cf56490ab01426b83a25b709279b0443_best

Oggi parliamo di una designer di accessori fantasiosa, eclettica e anticonvenzionale…vi do due indizi: cosa pensate se vi dico “pochette a forma di libro ispirate alle copertine dei romanzi più celebri” e “ ballerine colorate con la faccia di gattino sulla punta”? Naturalmente Charlotte Olympia!

La nuova collezione accessori P/E 2015 è semplicemente pazzesca, nonché divertente e assolutamente sopra le righe! Ispirata al mondo di Indiani e cow boy, possiamo ritrovare tracolle con la forma di una testa di cavallo con tanto di criniera in camoscio, simpatiche borsette a forma di tepee indiano con applicazioni e decori tipici, pochette con ricamato il classico paesaggio western con treno+cactus+sole al tramonto! Tantissime varianti una più accattivante dell’altra! Più che semplici accessori sembrano delle piccole opere d’arte! Quello che più mi attrae delle opere di Charlotte Olympia è la sua capacità nell’applicare un’idea estrosa a una semplice borsa o scarpa, senza che il risultato sia eccessivo ma sempre perfettamente coerente con la linea di ogni sua collezione.

Se già le borse sono bellissime, le scarpe lo sono ancora di più! Sandali, decollétée zeppe tutte diverse e ognuna ispirata a un tema western mood. Tra i miei modelli preferiti i sandali con piume in pelle giallo fluo e la versione intrecciata rossa con i classici motivi delle camicie da cow boy, ma anche il sandalo rosa fluo e giallo con la particolarità che sul tacco avrete una testa d’aquila a modi totem da sfoggiare durante le vostre passeggiate! Tra i decolté la versione con trenino con vagoni colorati e l’altra con un classico paesaggio montuoso del colorato stampato! Ultima, la zeppa in camoscio con miriadi di frange sovrapposte! I love it!

Naturalmente qui vi ho citato solo alcuni dei modelli di collezione, vi consiglio di vedere gli altri!

Continue Reading

100 Post per Coachella Hipster!!!

image

Siamo arrivati al centesimo post! Bè direi un primo traguardo raggiunto! Non è passato neppure 1 anno da quando abbiamo iniziato l’avventura del blog “Coachella Hipster” ed è stata davvero grande la sorpresa dei riscontri positivi che abbiamo ricevuto e vedere che pian piano siete diventati sempre più numerosi!

Ormai lo sapete, a parte il nome stravagante c’è la voglia di condividere, scambiare opinioni e far conoscere curiosità e nuovi trend del mondo della moda e non solo, visto che talvolta trattiamo argomenti svariati anche legati a cinema e libri. Attraverso Coachella Hipster vogliamo “parlare di moda” più che scattare foto di outfit, rischiando di diventare troppo autoreferenziali o icone di noi stessi. Crediamo che la moda sia più che mai personale e la visione di essa soggettiva, non esisterà mai il “bello assoluto”, bensì esiste la “bellezza personale”, il sentirsi a proprio agio nel creare un outfit, nel portare un accessorio o un capo da noi reinventato. Io, ad esempio essendo creativa per natura e anche per il lavoro che ho scelto, nel mondo della moda ho da sempre adottato questo pensiero, anche perché spesso le creazioni più belle nascono da opinioni e idee condivise e non da una mente assestante.

Coachella Hipster è proprio questo, far conoscere, presentare e parlare di tutte le cose che gravitano attorno al grande universo moda, talvolta irraggiungibile ma che spesso ci fa riflettere, sognare, sperimentare e giocare.

Per tutto questo e per le tante novità che ci aspettano… il mondo di Coachella Hipster vi ringrazia!

Continue Reading

SHOUROUK for SEPHORA

Pinceau-bijou-Shourouk-for-Sephora

Se cercate un’idea di make up che trae spunto dal brillio di magici gioielli e pietre preziose non potete perdere questo post! Il brand Sephora ha scelto per lanciare una collezione make up esclusiva e limited edition, la designer di gioielli più estrosa e anticonvenzionale di sempre. Shourouk!

Shourouk è nota per la sua bravura nell’esaltare le qualità di pietre preziose, dure e semipreziose attraverso design e linee accattivanti che mettono in luce la brillantezza e i colori delle pietre scelte. Gioielli scenografici, ricercati e molto desiderati, tanto che qualche tempo fa è stata scelta per creare una capsule collection di gioielli per l’impero del cristallo, Swarovski.

La collezione make up firmata Shourouk punta tutto su luminosità e colore, in modo da simulare il più possibile le iridescenze delle pietre preziose. La scelta dei nomi trae ispirazione dal mondo dei minerali, “ametista”, “zaffiro”, “topazio”, “quarzo”… sono solo alcuni dei nomi degli ombretti, anche le texture ricordano un po’ le mille sfaccettature di un cristallo. Per le gamme di colori, si varia dalle tonalità rosa, lilla sino al blu pavone. Per gli ombretti le atmosfere metalliche si mescolano a piccoli brillantini che ne ravvivano la luminosità, ben si prestano a particolari giochi di sfumature, esaltando al massimo lo sguardo! Da provare! Preziosi anche gli smalti, toni perlati mischiati con iridescenze e brillantini multicolor (molto bello il color lilla ricorda proprio un’ametista!) Inoltre in coordinato con la collezione make up potrete acquistare anche un bellissimo bracciale con pietre colorate, in linea perfetta con il mood Shourouk!

Continue Reading

Crazy Fashion

Louis-Vuitton-SS15-Runway-Collection-3

Sicuramente la parola chiave della moda di questa primavera/estate sarà “divertimento!” con un tocco di pazzia. Per arrivare ben preparate ed essere più possibile al passo con i nuovi trend, possiamo iniziare a investire nella nuova stagione acquistando capi colorati, dai tagli stravaganti, e punto di forza con stampe eccentriche e assurde.

Lo abbiamo ripetuto più volte, la moda ormai sta cambiando velocemente, diventando sempre più eterogenea, mescolanze di stili e culture differenti, dando molto più spazio a creatività e sperimentazione, con un occhio puntato sul lavoro di stilisti emergenti che spesso fanno del prodotto artigianale e ben fatto il loro punto di forza. La moda, sempre più incline al divertimento, alla pazzia forse, con meno voglia di prendersi sul serio, meno perfetta ma più eclettica. Le sfilate assomigliano sempre più a degli “happening” e le collezioni sempre più colorate e ricche di nuovi spunti. Una moda in continua evoluzione, dove c’è spazio per tutti, a volte assurda, a volte nostalgica, ma forse la preferiamo ora!

Il mio lungo preambolo era doveroso per indicarvi e dedicare oggi la mia attenzione ai trend più spiritosi ed eccentrici, assoluti protagonisti di molte passerelle! Stampe estrose, accessori simili a giocattoli per bimbe un po’ troppo cresciute…. L’ispirazione arriva ovunque, da tutto ciò che ci circonda, il tutto condito da tanta voglia di spensieratezza!

Curiosi copricapo fioriti, maxi stampe e geometrie che s’incontrano e si mescolano a fiori stilizzati oversize, tutto questo nella collezione Disegual. Colori confetto, trafori, il grande ritorno della Medusa oversize che fa da padrona ad abiti trapezoidali e super colorati e maxi bag super accessoriate, è la collezione proposta da Versace. Fiori e pois, rouches e richiami al flamenco, giacchini da toreri, ricami e accessori preziosi, miniature di bambole in scatola portate come fossero valigie, queste le stravaganze nella collezione firmata Dolce & Gabbana; una moda sempre più autoreferenziale, che gioca con se stessa, a volte straniante. Giochi da bambini, maxi stelle e voglia di supereroi pronti a difenderci, forse dalla vita quotidiana per Stella Mc Cartney. Tanto rosa, il mondo dei balocchi, anzi lo stravagante mondo firmato Moschino, logo mania riproposto a ripetizione su abiti e accessori e tanta voglia di ridere e non prendersi mai sul serio, la donna come una bambola, un po’ frivola e spensierata, forse caricatura di se stessa. Forse troppo…ma ci sta! Una delle mie sfilate preferite, Louis Vuitton, giochi di trasparenze, top di rete, abiti super brillanti, paillettes iridescenti che ci accompagnano dalla sera alla mattina e una stampa decisamente accattivante, un po’ diners americano, phon, macchine, piegaciglia e borsette, il frivolo si unisce al materiale in una fusione di elementi eccentrici ma che funzionano alla perfezione.

Continue Reading

And the Oscar goes to…

22-OSCARS-NOTEWORTHY-slide-EZJ9-jumbo

La serata più glamour dell’anno si è da poco conclusa e ora è tempo di commenti sui trend e i look più scelti e seguiti dalle star! Anche se…devo ammettere ci sono state annate migliori con red carpet ricchi di fascino e splendidi abiti, quest’anno il tutto era un po’ sottotono, complice forse, i film scelti dall’Academy, più verso il filone del cinema indipendente e soprattutto con tematiche più complesse.

Veniamo agli outfit scelti dalle star, Marion Cotillard si presenta in abito bianco traforato firmato Dior Couture, bello e semplice se non fosse per l’assurdo strascico e quello sbuffo trattenuto da una fascia nera sul retro; una forma a sacchetto che non le rendeva alcuna giustizia. Tra le più belle Dakota Johnson con abito mono spalla rosso fuoco di Yves Saint Laurent, arricchito da un solo dettaglio gioiello sulla spalla e Rosamund Pike anche lei in rosso ma interamente di pizzo. Dettaglio imperdibile la collana intrecciata di perle e cristalli turchesi di Cate Blanchett, sempre altera e divina anche se l’abito interamente nero di velluto era un po’ troppo serioso. Lupita Nyong’o ci aveva abituati a splendidi look l’anno scorso colmati anche con la vincita dell’Oscar, quest’anno il suo outfit era un po’ troppo ridondante, per non dire quasi Barocco, un abito fatto interamente di perle di Calvin Klein, indosso sembrava pesante e poco aggraziato. La bravissima Felicity Jones ha seguito invece, il filone “torta di complenno” abito bellissimo nel colore, grigio perla e nella fattura del corpetto interamente ricamato, un po’ meno bella la gonna, ampia tanto da intralciare i movimenti. Jennifer Lopez è invece affezionata alle scollature profonde (bè questa era un po’ troppo…) molto bello il color cipria dell’abito e le applicazioni di cristalli e paillettes tono su tono ma anche qui la gonna a strati di tulle “stile bomboniera” era eccessiva! Ricca di stile e fascino Emma Stone in un abito oro interamente ricamato da perline tono su tono, semplice nel design ma ricco di glamour, anche Scarlett Johansonn ha scelto un ottimo colore, verde smeraldo, con un abito semplice e fasciante con unico focus una collana di cristalli verdi, direi perfetta! Naomi Watts si presenta con un abito grigio e nero, bello nella linea con sottile strascico sul retro, un po’ meno nel ricamo che sembrava un po’ un “muro di mattoni”. Particolare l’abito di Gwineth Paltrow, color rosa confetto, linea dritta e pulita, monospalla e come unico dettaglio una rosa di seta come manica. Ricercata Kerry Washington nell’abito firmato Miu Miu, rosa chiaro con un sottile ricamo argento sul corpetto e intreccio di perle sulla gonna. Eterea Keira Knightley, mamma tra poco e con un abito rosa pallido con applicati fiori e uccellini canterini.  Sempre spettacolari e inediti i look proposti da Lady Gaga con un abito-costume creato da Alaya, con tanto di guanti rossi alla moschettiera!

Potremmo divertirci a creare delle categorie seguendo i trend seguiti dalle varie star:

PREZIOSE: Emma Stone, Julienne Moore, Lupita Nyong’o

EFFETTO BOMBONIERA: Jennifer Lopez, Felicity Jones

FASCIATE: Scarlett Johansonn, Nicol Kidmann, Cate Blanchett, Zoe Saldana

RED ADDICT: Dakota Jonson, Rosamund Pike

ETEREE: Keira Knightly, Kerry Washington, Gwineth Paltrow

FUORI DAL CORO: Naomi Watts, Lady Gaga, Marion Cotillard

BEST DRESS: Emma Stone

Continue Reading